Thursday, June 19, 2008

Buona strada hermano

a Marco

Il ritorno in macchina dopo mesi di lontananza e di silenzio, i racconti scambiati sulle note dei nirvana, l'afa, il paesaggio che man mano sempre più noto scorreva veloce alle nostre spalle: momenti che per me resteranno memorabili, sebbene con una vena di amarezza.


Spesso la vita si diverte a sorprenderci nella sua circolarità. Ecco, adesso, a ritrovarmi a parti invertite: io già partito, a salutare te ormai partente.

Domani mattina non sarò in stazione, non ti vedrò partire. So che capirai, il mio posto non è lì.
Un abbraccio, arrivederci al prossimo incrocio dei nostri destini.

Labels:

5 Comments:

At 1:28 PM , Blogger Baol said...

La vita è strana e bella proprio per i suoi incroci

 
At 3:29 PM , Blogger Bra said...

Già, anche se a volte sceglie delle ritualità non proprio desiderabili.

 
At 6:09 PM , Blogger intrigantipassioni said...

.... mi hai trasmesso quello che hai sentito..... bellissimo....

 
At 6:24 PM , Anonymous Anonymous said...

sfigato pazzoide suicidati.baci dalla tua ammiratrice segreta

 
At 8:02 PM , Anonymous cyrano said...

sembra siamo qui apposta...nessuno si ricorderà di ricordarci...lo facciamo già noi, i noi del presente, coi saluti gli abbracci le occhiate....
La strada è di tutti...questo in fondo fa spevento...

 

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home